Tradizioni

Il Palio di Ribusa a Stilo

stilo-il-cavaliere-del-casale-di-guardavalle-vincitore-del-palio-di-ribusa-2010
Ogni anno d’estate la prima domenica di agosto si svolge il Palio di Ribusa (chiamato così per la fiera che si svolgeva Stilo fin dal 1600) la più grande rievocazione storica della Calabria dei tempi medioevali-rinascimentali in cui Stilo svolgeva il ruolo di contea raccogliendo a sé i feudi di Pazzano, Stignano, Guardavalle, Riace e Camini.
Il Palio di Ribusa è una rievocazione storica che ripropone la vita medievale del 1600. Ogni angolo della città rammenta il passato. I vicoli sono illuminati dalle fiaccole e, nelle piazze, commedianti, giocolieri e menestrelli intrattengono il pubblico. Un animato mercato e il suo brusio, le botteghe artigiane in lavorazione nelle quali si può ancora acquistare con il Ribuso (antica moneta dell’epoca fatta coniare per l’occasione). Fragranze e odori di un’antica arte culinaria che aleggiano nell’aria. Cortei storici, sbandieratori, cartomanti e cantastorie, dame e cavalieri con suoni, voci, colori e messe in scena di vita quotidiana ricreeranno l’atmosfera di secoli andati. Al culmine della manifestazione si svolge il torneo vero e proprio. Nelle tre prove (arco, balestra e cavalli) i cavalieri forniranno prova del loro valore e le dame in trepidante attesa seguiranno con apprensione le loro gesta. Infine una grande festa con la premiazione dei vincitori coinvolgerà tutti, artisti e spettatori.
Per approfondire ecco il link

Gioco degli scacchi viventi a Cutro

Cutro
Cutro è soprannominata la “città del pane e degli scacchi”. Si fregia del titolo di “città” per titolo onorifico concesso nel 1575 dal re Filippo II di Spagna, poiché un proprio concittadino divenne il primo campione di scacchi d’Europa e del Nuovo Mondo.
Era il 1575 quando alla corte dell’Imperatore Filippo II di Spagna il cutrese Giò Leonardo Di Bona sconfisse, in una storica partita, un altro prelato della corte spagnola. Di Bona rifiutò il consistente premio in denaro in cambio della concessione del titolo di città al suo paese d’origine e alla esenzione dei cutresi dal pagamento delle tasse per la durata di venti anni. Dalla fine degli anni ’90 la città del crotonese, ha pensato bene di puntare sull’evento per farne oltre che un momento di divertimento anche un’occasione per riscoprire la propria identità. La piazza, dedicata allo scacchista del XVI secolo e pavimentata a forma di grande scacchiera, diventa così teatro di una partita giocata da figuranti in carne e ossa con costumi rappresentanti le pedine degli scacchi, cui si affiancano altre comparse in abiti medioevali a riproporre la scena della partita alla corte di Spagna. Appuntamento dunque per le 21.30 del 12 agosto sulla piazza principale del centro crotonese, per seguire l’evento che quest’anno è giunto alla sedicesima edizione. L’11 agosto invece, giorno precedente l’evento, gli appassionati della gastronomia potranno prendere parte alla “Gran festa del Pane” con degustazione del pane locale e di altri prodotti tipici. Cutro è infatti conosciuta come la “città del pane e degli scacchi” e con i suoi eventi estivi dimostra di saper coniugare tradizione e innovazione, riaffermando la sua l’identità locale e al tempo stesso offrendo ai visitatori momenti di sicuro coinvolgimento.

La notte delle lanterne a Catanzaro

cz
La Notte delle Lanterne, originariamente denominata La Notte piccante, è una manifestazione che viene organizzata ogni mese di settembre a Catanzaro, nel centro storico, sulla scia della Notte bianca e consiste nell’organizzazione di varie iniziative culturali o di intrattenimento,di spettacoli vari, all’apertura prolungata di negozi e di musei durante tutta la nottata, con particolare attenzione però alle tradizioni folcloristiche e culinarie della città, che la fanno distinguere appunto dalla classica notte bianca. La Notte delle Lanterne, è articolata in una serie di eventi, mostre, esibizioni, degustazioni, concerti fino all’alba. Si svolgono contemporaneamente una serie di varie iniziative artistiche, culturali, gastronomiche, musicali, mondane e sportive. Tutti i musei, i palazzi d’epoca e le chiese storiche della città rimangono aperti al pubblico per l’occasione e possono essere visitate con il prezioso supporto di guide che restano a disposizione dei cittadini per organizzare itinerari guidati ed illustrare agli stessi i beni artistici in essi custoditi. I concerti generalmente sono in programma ininterrottamente in Piazza Duomo e in Piazza Prefettura. La manifestazione ha come filo conduttore il colore rosso tipico ed identificativo della tradizione Catanzarese nel suo complesso ed eno-gastronomico in particolare i cui massimi rappresentanti sono il peperoncino, u Morzeddhu, (piatto tipico catanzarese) e il vino locale. Il nome Notte piccante per l’appunto traeva il nome dalla tradizionale cucina catanzarese, nella quale il peperoncino è un elemento fondamentale e caratterizzante. La prima edizione della “Notte Piccante” è stata organizzata il 29 settembre 2007 ed è stata replicata da allora ogni anno rispettivamente il 20 settembre 2008, il 3 ottobre 2009 (originariamente prevista per il sabato precedente ma poi rinviata a causa del maltempo), il 25 settembre 2010 e il 9-10-11 settembre 2011. Dal 2012 la serata cambia il proprio nome in quello attuale.

Indice
Le coste della Calabria Costa degli Dei Costa Viola
Costa dei Gelsomini Costa degli Aranci Costa dei Saraceni
Costa degli Achei La Sila Cultura e gastronomia
Borghi P. Catanzaro Borghi P. Reggio C. Borghi P. Crotone
Borghi P. Vibo V. Borghi P. Cosenza Catanzaro
Reggio Calabria Cosenza Crotone
Vibo Valentia Info Calabria Tradizioni
Strutture turistiche Ristoranti Divertimento

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...