Le isole del vento

isla vento
Superficie=1.195 km²
Altitudine massima=Monte Orohena, 2.241 m s.l.m.
Centro principale= Papeete
Abitanti= 194.623[1] (2007)
Densità=163 ab./km²
Le Isole del Vento sono un gruppo di cinque isole della Polinesia francese situate ad est delle Isole Sottovento. Le Isole del Vento e le Isole Sottovento formano l’arcipelago delle Isole della Società, uno dei cinque grandi arcipelaghi che costituiscono la Polinesia francese.

Le Isole del Vento sono la isole più grandi della Polinesia e concentrano la maggior parte della popolazione della collettività d’Oltremare. Le isole che le costituiscono sono:
1)Tahiti
Tahiti
Tahiti è la più grande isola nel gruppo della Isole del Vento della Polinesia Francese, situata nell’arcipelago delle Isole della Società nella parte meridionale del Oceano Pacifico. È il centro economico, culturale e politico della Polinesia Francese. L’isola è di origine vulcanica, alta e montuosa circondata da barriere coralline. La popolazione è di 178.133 abitanti (censimento 2007),[1] diventando così l’isola più popolosa della Polinesia Francese e rappresentano il 68,6% della popolazione totale del gruppo. La capitale Papeete, si trova sulla costa nord-occidentale con l’unico aeroporto internazionale della regione, Aéroport international Tahiti Faa’a, situato 5 km fuori dal centro. Tahiti è stato originariamente colonizzata dai polinesiani tra il 300 e 800 d.C. Essi comprendono circa il 70% della popolazione dell’isola con il resto composto da europei, cinesi e meticci. L’isola è stata proclamata colonia francese nel 1880, anche se solo nel 1946 gli indigeni tahitiani sono stati resi cittadini francesi. Il francese è l’unica lingua ufficiale anche se la lingua tahitiana (Reo Tahiti) è ampiamente parlata.Tahiti si trova 4400 km sud dalle Hawaii, 7900 km dal Cile e 5700 km dall’Australia. L’isola è larga nel suo punto più largo 45 km e copre una superficie di 1.045 km2. Il picco più alto è il Monte Orohena (2.241 m).
Nella foto in fondo ecco il monte Orohena:
monte Orohena
Il Monte Ronui nel sud-est raggiunge i 1.332 m. L’isola si compone di due parti quasi circolari centrate su montagne vulcaniche e collegate da un breve istmo che prende il nome dalla piccola città di Taravao, ivi situata. La parte nord-occidentale è nota come Tahiti Nui (“Grande Tahiti”), mentre la parte molto più piccola a sud-est è conosciuta come Tahiti Iti (“Piccola Tahiti”) o Taiarapu.
Nell’entroterra Tahiti Nui è quasi completamente disabitata. Tahiti Itiè rimasta isolata, in quanto la sua metà sud-orientale (Te Pari) è accessibile con la barca o a piedi. Il resto dell’isola è circondata da una strada principale che taglia tra le montagne e il mare.
Una strada interna si arrampica tra ex aziende casearie e agrumeti con vista panoramica. Il paesaggio di Tahiti presenta una lussureggiante foresta pluviale e numerosi corsi d’acqua, tra cui il fiume Papenoo, sul lato nord.
Le montagne che coprono tutto l’interno di Tahiti sono singolarmente elevate a confronto della superficie dell’isola. Esse, però, non formano un paesaggio cupo e selvaggio, anzi vi aggiungono fascino creando scenari sempre mutevoli e rivelando prosperi terreni, dove, nell’incantevole intrico inimitabile per l’arte umana, abbondano i prodotti della natura
Qui hanno origine molti piccoli fiumi, che rendono il luogo fertile e offrono agiatezza alla popolazione così come nutrimento ai campi. Il tratto pianeggiante dalle spiagge fino ai monti è completamente coperto dagli alberi da frutta, sotto i quali, i tahitiani costruiscono le loro dimore, disseminate senza ordine apparente cosicché non si osservano villaggi veri e propri. Sembra di essere nei Campi Elisi. Le comunicazioni sono ovunque facilitate dai sentieri pubblici, tracciati ingegnosamente e assai ben curati.
I tahitiani sono indigeni polinesiani, che fanno parte della grande famiglia dei popoli dell’Oceania, sono noti nella loro storia e la cultura per la loro capacità di navigazione, essenziale per gli scambi e le comunicazioni con i loro vicini nel mare.piroga
Da novembre ad aprile è la stagione delle piogge, il mese più piovoso dei quali è gennaio con 335 mm di pioggia a Papeete. Agosto è il più secco con 48 mm. Le temperature medie sono comprese tra 21 °C e 31 °C con piccole variazioni stagionali. La temperatura minima e massima registrata sono 16 °C e 34 °C, rispettivamente.
Tahiti Nui è densamente popolata lungo la costa, soprattutto intorno alla capitale Papeete.

Pagina successiva Pagina precedente
Indice
Polinesia Divisioni amministrative Isole Australi
Australi 2 Isole Marchesi Marchesi 2
Marchesi Sud Isole Gambier Gambier famose
Gambier minori Isole della società Isole sottovento
I.sottovento 2 Isole sottovento 3 Isole del vento
Isole del Vento 2 Isole del Vento 3 Isole del Vento 4
Isole Tuamotu Cultura Polinesiana Info Turistiche
Economia

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...