Economia Cinese

Renminbi
La moneta cinese è chiamata Renminbi (moneta del popolo) e viene emessa dalla Banca Centrale (Bank of China, la Banca del Popolo della Cina). L’unità monetaria del renminbi è lo yuan; che si suddivide in jiao e fen.
Uno yuan si divide in 10 jiao.
Esistono le monete in metallo e in cartamoneta, sia per gli yuan che per le sue unità inferiori, jiao e fen.
Le monete sono da: 1 yuan, 5 jiao e 1 jiao.
Le banconote sono dei seguenti valori: 1 yuan, 2 yuan, 5 yuan, 10 yuan, 20 yuan, 50 yuan, 100 yua;
Vi sono inoltre le banconote in jiao: 1 jiao, 2 jiao e 5 jiao.

  • Inarrestabile progresso economico
  • fabriche
    L’economia cinese è la seconda maggiore economia al mondo per PIL (nominale) prodotto, alle spalle degli Stati Uniti d’America,anche se PIL (nominale) pro capite è novantasettesimo(2010).
    La borsa di Shanghai è attualmente la quinta a livello mondiale per capitalizzazione complessiva.
    L’agricoltura venne collettivizzata e la pianificazione centrale avveniva attraverso la definizione di piani quinquennali; inoltre la Costituzione cinese fino al 2004 non riconosceva la proprietà privata.
    Dopo la morte di Mao (1976), il controllo del Partito Comunista Cinese fu preso da Deng Xiaoping, che fu il principale fautore della cosiddetta apertura della Cina al mondo occidentale: migliorò infatti le relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti, ma soprattutto nel 1978 avviò la Cina al cosiddetto socialismo di mercato, un sistema economico che avrebbe avvicinato l’economia cinese al modello capitalista, sostituendo gradualmente la pianificazione centralizzata con un’economia liberale di mercato. Deng avviò al contempo il programma delle “Quattro Modernizzazioni” (agricoltura, industria, scienza e tecnologia, apparato militare). Le terre non furono mai riprivatizzate, ma affidate ai contadini con contratti di usofrutto pluridecennale, il controllo centralizzato sui prezzi fu allentato, e venne incoraggiata la creazione di nuove imprese attraverso la liberalizzazione di alcuni settori e l’apertura agli investimenti esteri.
    Il forte sviluppo economico cinese degli ultimi tre decenni si è basato in larga parte sulla grande quantità di manodopera a basso costo reperibile.
    L’enorme sviluppo economico ha trascinato milioni di cinesi fuori dalla povertà: nel 2009 circa il 10% della popolazione viveva con meno di 1 dollaro al giorno (secondo la PPA), rispetto al 64% del 1978,di conseguenza è aumentata l’aspettativa di vita fino a 73 anni.
    La disoccupazione nelle città alla fine del 2007 era scesa al 4%, mentre la disoccupazione media si attesta attorno al 10%. Al contempo sono cresciuti notevolmente sia la fetta di popolazione appartenente al ceto che i super ricchi.
    Però la crescita economica si è concentrata nelle regioni industrializzate del sud-est, contribuendo ad allargare la disparità di reddito tra le diverse regioni della Cina.

  • Comunismo in Cina
  • falce
    Nella seconda metà del Novecento, si afferma una linea economica che inizialmente segue il modello sovietico e poi tenta un percorso alternativo che porterà al disastro del Grande balzo in avanti. La terribile carestia, la repressione, i lavori forzati e la Rivoluzione Culturale in cui furono protagoniste le Guardie Rosse, provocheranno decine di milioni di morti.
    Il Partito comunista cinese è nato nel 1921,è stato ed è uno dei grandi protagonisti della storia e della politica cinese.
    Nei suoi settant’anni di storia il PCC ha cambiato spesso il suo indirizzo politico e la sua struttura organizzativa, per adattarsi ai mutamenti di condizioni.
    Il Partito comunista cinese è nato in uno dei momenti più difficili per la Cina, messa in ginocchio dall’imperialismo occidentale e giapponese e minacciata dalla disgregazione politica e dal potere di vari “signori della guerra”.
    Proprio nella protesta che si sviluppò contro l’imperialismo giapponese possiamo vedere la nascita di quei fermenti politici che avrebbero portato alla sua costituzione.
    Nel 1915 il Giappone aveva infatti presentato le sue “21 domande” alla Cina, che rompevano definitivamente con la politica dell’open door e miravano a trasformare la Cina in una colonia di fatto. Il 4 maggio 1919, dopo che il Trattato di Versailles aveva stabilito che gli ex-diritti tedeschi passassero ai giapponesi, manifestazioni scoppiarono in tutte le principali città della Cina. Questo Movimento del 4 maggio 1919 si spinse molto oltre i precedenti movimenti anti-imperialisti e si sviluppò su una linea indipendente dall’elaborazione politica che negli stessi anni veniva condotta da Sun Yat-sen.
    Tra i principali animatori delle proteste c’era il giornalista Chen Duxiu, che nel 1915 aveva fondato il Periodico “Gioventù Nuova”. Sulla sua onda all’interno delle Università si affermava un movimento di rinnovamento culturale che predicava l’eguaglianza, promuoveva l’istruzione di massa, aggrediva la morale confuciana su cui aveva poggiato per millenni l’organizzazione sociale della Cina.
    In Cina iniziarono a comparire circoli operai, associazioni per lo studio del marxismo, leghe sindacali.
    Nel 1921, con la collaborazione del Comintern, il PCC venne fondato a Shanghai e Chen Duxiu nominato segretario.

    Pagina successiva Pagina precedente
    Indice
    Cina Cina amministrativa Provincie contese
    Turismo Cina Unesco in Cina Monte Emei
    Huanglong Città di Pingyao Grotte di Longmen
    Monti Wudang Grotte di Mogao Muraglia Cinese
    Info documenti Sicurezza in Cina Cina:Leggi e regole
    Sanità Cina Gastronomia Cina Economia Cina
    Comunismo Cina Geografia fisica Utilità e curiosità

    Rispondi

    Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...