Cosenza

Cosenza

cosenza
Cosenza è un comune italiano di 69.131 abitanti, capoluogo dell’omonima provincia, la più estesa e popolosa della Calabria. Città tra le più antiche della regione, capofila di una conurbazione di circa 270.000 abitanti nella rappresentazione estesa nel cui perimetro (Rende) è ubicata l’Unical, il più grande campus universitario italiano e una delle migliori università d’Italia tra i grandi atenei secondo la classifica stilata dal Censis.

Università

L’Università della Calabria (in breve UniCal), fondata nel 1972, è la maggiore delle università calabresi e una delle migliori tra le università italiane di grandi dimensioni. Tra i fondatori vi furono Beniamino Andreatta, Giorgio Gagliani e Paolo Sylos Labini. L’ateneo è situato sulle colline di Arcavacata, frazione del comune di Rende nell’area urbana di Cosenza ed ha delle sedi didattiche anche a Crotone e Vibo Valentia. All’anno 2009/2010 gli studenti iscritti sono stati quasi 35.000. Attuale rettore è il prof. Giovanni Latorre, ordinario di Statistica presso la facoltà di Economia. L’UniCal può vantare il primo e più grande campus universitario in Italia, adiacente alla struttura universitaria.

Il campus è suddiviso in quattro blocchi:

  • Il blocco delle Maisonettes
  • Comprende i primi alloggi per studenti realizzati per l’ateneo, il blocco Martensson, ulteriormente diviso in Martensson nuovi e Martensson vecchi, che prendono il nome dal suo progettista Dänen Martensson.
    li>Il blocco Molicelle

  • Il blocco Chiodo
  • Ultimato e aperto nel settembre 2007.
    All’interno dei blocchi Maisonettes e Martensson sono presenti le strutture di ristorazione.
    Inoltre, sparsi nel territorio del Comune di Rende, sono presenti altri alloggi universitari, ad esempio nei quartieri Matrangolo, Nervoso, San Gennaro, Martire, Laratta, Zicarelli.
    Il campus è dotato inoltre di un centro sportivo (CUS Unical), di un centro medico con servizio 118, di un ufficio postale, di una filiale della banca Monte dei Paschi di Siena, di due teatri (Piccolo Teatro Unical e Teatro Auditorium Unical) di recente costruzione e di diversi servizi per gli studenti.

    Nel 2010 l’Università della Calabria si è classificata tra le prime 100 università al mondo per la computer science (informatica e ingegneria informatica) nella classifica ARWU (Academic Ranking of World Universities) compilata dall’Università Jiao Tong di Shanghai. In tale classifica gli unici atenei italiani presenti sono il Politecnico di Torino e, appunto, l’Università della Calabria.
    Dall’annuale indagine sugli Atenei italiani svolta da Censis-La Repubblica, nel 2009 l’Università della Calabria è risultata al primo posto tra gli Atenei di grandi dimensioni (tra 20 000 e 40 000 studenti iscritti). Tale classifica è stata stilata prendendo come parametro metodologico la qualità dei servizi, l’adeguatezza delle strutture, l’entità delle borse di studio e l’efficienza del web. Nel 2010, la stessa indagine ha visto l’Università della Calabria classificarsi al quarto posto e risalire al secondo posto nel 2011, preceduta soltanto dall’Università di Pavia. Nel 2012 la seconda posizione in classifica è stata confermata.

    Clicca sulla foto seguente per accedere al sito dell’università di Cosenza

    Immagine 3
    Cosenza è sede della Rai regionale (TG Regione), di un museo all’aperto, dell’Ufficio ANAS per l’Autostrada A3 e rappresenta uno dei principali poli regionali da un punto di vista economico, urbanistico, culturale, sociale, organizzativo e di servizio. Il territorio cosentino è proiettato da anni verso la fusione con i comuni dell’area urbana cosentina nell’interpretazione ristretta (Castrolibero e Rende) che darà vita ad una città unica, il nodo centrale di un sistema urbano complesso, policentrico e dinamico. Cosenza è identificata anche come Atene della Calabria per via del suo passato culturale; l’Accademia Cosentina, ad esempio, è la seconda del Regno di Napoli e una delle primissime accademie fondate in Europa. Ancora oggi resta una città in cui arte e cultura affondano bene le proprie radici, non a caso nel mese di ottobre del 2008 è stata riconosciuta come Città d’arte dalla Regione Calabria con una delibera volta ad evidenziare il patrimonio storico-artistico della città, con importanti ricadute sull’aspetto commerciale (fiore all’occhiello dell’economia cittadina) e turistico del territorio. Il 12 ottobre 2011 il Duomo di Cosenza è stato dichiarato dell’UNESCO “patrimonio testimone di una cultura e di pace”; si tratta del primo riconoscimento assegnato dall’organizzazione in Calabria.

    Cultura

    bernardino-telesio-cosenza
    Le radici di Cosenza si perdono nel IV secolo a.C. quando i Bruzi si insediarono sul colle Pancrazio. Nota come l’Atene della Calabria, fu patria del grande umanista Aulo Giano Parrasio, iniziatore dell’Accademia Cosentina. Inoltre ha dato i natali nel 1508 al filosofo Bernardino Telesio , primo pensatore non-aristotelico e perciò detto “Primo degli Uomini Nuovi”, il titolo che gli diede Bacone.

    Musei e gallerie

  • Museo dei Brettii e degli Enotri
  • Per approfondire clicca su questo link

  • Museo all’aperto Bilotti
  • Per approfondire clicca su questo link

  • Galleria Nazionale di Cosenza “Palazzo Arnone”
  • Per approfondire clicca su questo link

  • Museo delle Rimembranze
  • Per approfondire clicca su questo link

  • Museo Interattivo di Archeologia Informatica
  • Per approfondire clicca su questo link

  • Museo delle Arti e dei Mestieri della Provincia di Cosenza
  • Per approfondire clicca su questo link

  • Mostra permanente delle Suore Minime della Passione “Suor Elena Aiello
  • Per approfondire clicca su questo link

  • Galleria provinciale Santa Chiara
  • Per approfondire clicca su questo link

    Turismo

    Il turismo, che è essenzialmente di passaggio e commerciale (nel 2010 sono state 50.000 le presenze registrate in città per soggiorni in media di due giorni, non trova sufficiente valorizzazione economica in relazione alle potenzialità di Cosenza che è città d’arte dal 2008, a causa di gestioni amministrative che hanno incentivato poco e male questo settore; il suo centro storico . La città di Telesio, storicamente nota come Atene della Calabria per il suo fermento culturale, è situata in una posizione strategica e di cerniera, al centro tra i flussi turistici del Mar Tirreno noto come “Tirreno Cosentino” a ovest dove tra le località costiere più rinomate vanno segnalate Praia a Mare, Scalea, Diamante, Belvedere Marittimo, Cetraro, Paola, Fiumefreddo Bruzio (uno dei borghi più belli d’Italia) ed Amantea e dell’altopiano della Sila cosentina nota come Sila Grande a est dove spiccano Camigliatello Silano e il villaggio turistico Lorica sede del Parco nazionale della Sila. Questi centri marittimi e montani sono ben collegati al capoluogo grazie alla SS 107 e alle linee ferroviarie Cosenza ,Paola e Camigliatello.

    Indice
    Le coste della Calabria Costa degli Dei Costa Viola
    Costa dei Gelsomini Costa degli Aranci Costa dei Saraceni
    Costa degli Achei La Sila Cultura e gastronomia
    Borghi P. Catanzaro Borghi P. Reggio C. Borghi P. Crotone
    Borghi P. Vibo V. Borghi P. Cosenza Catanzaro
    Reggio Calabria Cosenza Crotone
    Vibo Valentia Info Calabria Tradizioni
    Strutture turistiche Ristoranti Divertimento

    Lascia un commento

    Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...